RICERCA BLOG

Ricerca personalizzata
Si è verificato un errore nel gadget

Archivio blog

Post più popolari

domenica

Oggi parliamo delle Sennheiser ie80 aggiornamento del modello i8 uscito lo scorso anno che è stato recensito su digitale.tech qui.



Le cuffie non sembrano cosi diverse e offrono funzionalità simili anche se in questo caso non è presente il microfono che magari verrà inserito nelle ipotetiche ie 80i..
Esteticamente sono simili alle alle i8,qui è stata aggiunta una piastra di metallo
spazzolato,e la colorazione marrone molto scuro.
Il cavo è rimovibile quindi può essere sostituito molto facilmente senza buttare tutte le cuffie…poi con quello che costano…e termina con un jack ad L molto resistente.
Il cavo è normale quindi senza tecnologia antigroviglio delle monster ,ma forse perchè  molto liscio non ci sono problemi in questo senso.
Le cuffie vengono fornite di molti gommini e l’isolamento acustico è molto buono ma non ai livelli per es delle shure se535.
All’interno della confezione troverete anche un paio di ganci per tenerle in posizione per esempio quando fate jogging.
La qualità audio è a livelli molto alti con una chicca,potrete scegliere la potenza dei bassi con una piccola vite sulle cuffie.Anche azionandolo in posizione massima non perderete il dettaglio senza fenomeni di distorsione a patto che la fonte audio sia di qualità..
Non sembrano esserci cmq sostanziali novità rispetto alle i8 quindi l’acquisto è consigliato a chi non possiede questo modello
Come per le i8 vi sono in commercio modelli falsi,con questa guida spero di aiutarvi
in basso originale i bordi sono perfetti
fake vs real sennheiser ie80 -
in basso falso ,la lettera cerchiata in giallo è troppo vicina alle altre scritte,inoltre il contorno non è regolare
fake vs real sennheiser ie80 -001
in basso come potete vedere le scritte non sono nella stessa posizione
fake vs real sennheiser ie80 -
in basso nelle false il marchio sembra stampato
fake vs real sennheiser ie80 -001
in basso nelle false la s è leggermente diversa
fake vs real sennheiser ie80 -002
Anche se queste cuffie sono uscite ormai da un pò di tempo sul mercato, pubblico una breve guida fotografica per distinguere le originali dalle false.


Quelle cerchiate di rosso sono le false
non credo ci bisogno di commenti le foto sono piuttosto chiare

fake vs real akg k340 -fake vs real akg k340 -001fake vs real akg k340 -002fake vs real akg k340 -003fake vs real akg k340 -004fake vs real akg k340 -005fake vs real akg k340 -006

Oggi voglio pubblicare una piccola recensione su queste cuffie in cui esiste purtroppo anche una versione non originale tra l’altro fatta molto bene,se non si ha in mano un modello originale la vedo dura distinguerle…



Recensione:
Le cuffie sono costruite quasi interamente in plastica e non danno un senso di solidità ,comunque sono rinforzate con inserti in metallo nella parte superiore e nelle guide.Vengono vendute in 3 colorazioni nero ,bianco e verde acido.Con questo colore sicuramente non passerete inosservati…
Queste cuffie io le chiamo da passeggio,sono molto comode da portare sul  treno o mentre si gira a piedi.Le cuffie si piegano completamente verso l’interno e con la pratica pouchette occupano veramente poco spazio.Visto che pesano poco non affaticano la testa e i padiglioni sono abbastanza comodi ma non isolano completamente.
Le cuffie sono disegnate appositamente per iphone e ipod quindi avrete anche un microfono e tre pulsanti sul telecomando per garantire un facile utilizzo.
Le q460 suonano molto bene con i bassi e medi un pò marcati e incisivi,gli alti sono nitidi e chiari.La distorsione è praticamente inesistente grazie ai cavi privi di ossigeno.
Mi sento quindi di consigliarle,le verdi acide si trovano mediamente ad un prezzo più basso intorno agli 80 euro,il modello bianco e nero si trovano a circa 20 euro in piu.
Risposta in frequenza:11hz a 29,5khz
Sensibilità :125db
impedenza:32ohms
Se guardiamo le caratteristiche notiamo che sono esattamente le stesse delle k450 .
Di seguito un piccolo confronto,le cuffie false possono essere riconosciute perchè hanno un assemblaggio peggiore e lievi differenze nel connettore e nella colorazione verde acido una tinta leggermente diversa…la vedo dura cmq…
La parte segnata di rosso si riferisce al falso
sotto connettore nell’originale lo spessore è più marcato
fake vs real akg q460 -
fake vs real akg q460 -008
Sotto accoppiamenti nelle false non perfetti

fake vs real akg q460 -002
fake vs real akg q460 -001
fake vs real akg q460 -007
fake vs real akg q460 -004
fake vs real akg q460 -003
fake vs real akg q460 -009
Sotto cuciture nelle false non rotonde ma a spigoli
fake vs real akg q460 -006
fake vs real akg q460 -005fake vs real akg q460 -010
giovedì




Dopo il grande successo delle monster beats studio e solo monster ha deciso di produrre un paio di cuffie che fondesse le migliori qualità di ciascuna in un unico prodotto le mixr.

Materiali e design:

Il design delle Mixr è indubbiamente accattivante e le dimensioni rappresentano il giusto compromesso tra le Studio e le solo: disponibili sia in bianco che in nero, anche questo modello è contraddistinto dalla B in rosso, posta sui padiglioni destro e sinistro. Inoltre, proprio come accade con le Pro, i padiglioni di queste cuffie riescono a ruotare, in modo tale da essere utilizzate in comodità anche dai Dj  e sarà possibile collegare un altro paio di cuffie tramite l’uscita jack-out che troviamo nel padiglione destro.
Le cuffie sono costruite in plastica e alluminio e in mano danno veramente una sensazione di solidità.

Confezione:

Il contenuto della confezione delle Mixr è indubbiamente molto interessante e sicuramente più completo di quello che troviamo nelle Pro. Queste cuffie infatti vengono accompagnate da un’ottima custodia da viaggio semirigida, oltre che da ben due cavi quadripolari Monster ed un panno per la pulizia

Qualità del suono:

Uno dei motivi fondamentali per i quali le Mixr non sono dotate di alcun sistema di noise reduction o di amplificazione attivo è che sono state progettate per essere utilizzate anche in ambiti semi-professionali: in questo modo (ma soprattutto grazie all’ottima qualità dei materiali con cui sono realizzate) si riesce ad ottenere un suono molto pulito e naturale, ma sono dell’idea che per ottenere il massimo del risultato sarebbe necessario l’utilizzo di un amplificatore per cuffie.
Lo stand-out delle Mixr è indubbiamente cambiato rispetto a quello delle Pro che era basato principalmente sulle frequenze basse: il bilanciamento tra alti, medi e bassi è davvero buono e le frequenze rimangono distinte e separate anche durante la riproduzione di diverse tipologie di brani musicali: ho notato però, che per ottenere il massimo delle prestazioni, è necessario che le cuffie facciano una specie di rodaggio, suonando almeno per 12 ore.

Conclusioni:

Le Mixr sono sicuramente il giusto compromesso tra portabilità e dimensioni. Inoltre il bilanciamento delle frequenze di ascolto e la solidissima struttura rappresentano indubbiamente una marcia in più rispetto alla concorrenza
Bene ora una piccola guida x distinguere le originali dalle false
la guida è molto ben fatta e credo che non abbia bisogno di commenti
fake vs real beats mixr -003
fake vs real beats mixr -fake vs real beats mixr -001fake vs real beats mixr -002fake vs real beats mixr -004fake vs real beats mixr -005fake vs real beats mixr -006fake vs real beats mixr -007
fake vs real beats mixr -009
fake vs real beats mixr -008fake vs real beats mixr -010fake vs real beats mixr -011fake vs real beats mixr -012fake vs real beats mixr -013
domenica



Le immagini di un dispositivo, simile all’iPhone 4S, ma con un design rinnovato e con schermo da 4 pollici, si susseguono ormai da mesi sul web. Secondo i rumors dovrebbe essere il prossimo iPhone, di cui ne abbiamo visto il pannello frontale, quello posteriore ed altri componenti interni. E se il prossimo iPhone non fosse così? Beh, se proprio vi piace c’è già il clone Android.

Si chiama Goophone i5 ed ha le sembianze del prototipo del cosiddetto “iPhone 5″ che circola da tempo su internet. Il dispositivo ha montato il sistema operativo Android, su cui è stato installato un tema apposito per renderlo simile ad iOS, il software che troviamo su iPhone, iPod Touch ed iPad.

Anche se i rumor parlano di uno schermo da 4 pollici, il curioso smartphone è dotato di un display da 3.5 pollici con una risoluzione di 940×640 pixel. Neanche i materiali sono quelli di cui parlano i rumor, perché al posto di metallo e vetro io intravedo solo plastica.
La fotocamera principale è da 5 megapixel, mentre quella frontale ha 1.3 megapixel. Il processore è un MT6575 ARM Cortex di 1Ghz ed è equipaggiato con una RAM da 512Mb. Insomma, di sicuro un dispositivo da non lasciarsi scappare. Lo sto prenotando proprio adesso…
FONTE ISPAZIO




Partendo dal presupposto che sono un patito dei modelli in ear – ovvero quei modelli che per buona parte penetrano nell’orecchio – e che la maggior parte degli auricolari in commercio ora sono di questo tipo, non ho mai preso in considerazione altre tipologie: poi spinto dalla curiosità, e perchè per mia fortuna ho potuto provarle prima di comprarle, mi sono deciso a prendere un paio di AKG K430, cuffie e non auricolari, e ne sono rimasto realmente sorpreso. Dotate di un design molto moderno, ma compatto e funzionale che permette alle cuffie di essere riposte dentro al comodo astuccio da trasporto, in dotazione: per nulla pesanti al contrario una volta indossate ci si dimentica di averle addosso essendo il loro peso di circa 100 grammi. Non isolano completamente dall’esterno e questo è un bene, soprattutto se si cammina per la strada o si fa jogging: in questo caso la soluzione scelta del cavo unico, aiuta molto ed evita di trovarsi annodati o impigliati. Sempre sul cavo di connessione è presente anche un controllo del volume, molto comodo ed utile se l’iPod, o chi per lui, è risposto in qualche custodia o in tasca. Nella confezione si trova anche l’adattatore per gli ingressi jack da 6,3 mm. La qualità costruttiva è molto buona, elevata per la fascia di prezzo in cui si piazzano, e la si ritrova in molti particolari: il jack ed i relativi contatti sono placcati oro, il cavo è garantito al 99,99% senza ossigeno. Ora qualche valore per gli amanti dei numeri:
  • Gamma di frequenza 12-28 Hz-Khz
  • Impedenza di ingresso 32 ohm
  • Sensibilità 125 db
  • Massima potenza in ingresso 30 mW
Alla prova del suono le AKG K430 non deludono affatto, anzi: i bassi risultano caldi e corposi ma mai invasivi o esagerati e non escludono o tagliano i medi, come invece spesso accade in molti modelli di cuffie: gli alti si presentano cristallini, taglienti e ben distinti. Inoltre la potenza di fuoco è più che sufficiente per isolarci totalmente dal mondo esterno, ma fatelo in sicurezza mi raccomando. A mio parere, dopo aver fatto alcune prove, per apprezzare al meglio questo modello di cuffie consiglio la codifica AAC rispetto a MP3. Queste AKG fanno sfigurare molti modelli più costosi di marche altrettanto blasonate come Sennheisser o Bose: con questo non voglio dire che gli altri prodotti sono di bassa qualità, ma costano molto di più e a livello sonoro, in alcuni casi sono inferiori. Per un costo che si aggira intorno ai 52€, vi portate a casa un paio di cuffie eccellenti, dotate di un ottimo design, confortevoli e che suonano molto molto bene. Disponibili nei colori bianco o silver. Naturalmente la gamma AKG è molto vasta, ma io ho scelto queste proprio per il prezzo. Unica pecca è la lunghezza del cavo: qualche centimetro in più non avrebbe guastato, per il resto nulla da eccepire. Assolutamente consigliate. fonte recensione

Di seguito foto del modello originale nella colorazione bianca….devo dire cmq forse anche a causa del colore che fa notare tutti i difetti che non sono rifinite al top


fake vs real akg k430 --
fake vs real akg k430 --001fake vs real akg k430 --002fake vs real akg k430 --003
fake vs real akg k430 --004
fake vs real akg k430 --005
fake vs real akg k430 --006
fake vs real akg k430 --007fake vs real akg k430 --008fake vs real akg k430 --009fake vs real akg k430 --010fake vs real akg k430 --012fake vs real akg k430 --013fake vs real akg k430 --014
sotto originale pelle padiglioni quasi piatta ,
fake vs real akg k430 --015fake vs real akg k430 --016fake vs real akg k430 --017fake vs real akg k430 --018fake vs real akg k430 --019
fake vs real akg k430 --020
fake vs real akg k430 --021

sotto foto di un prodotto falso
controllate che i punti siano perfettamente in asse di solito nelle false nn è cosi
fake vs real akg k430 --022
la pelle nelle false sotto è arricciata nelle originali è piu pari
fake vs real akg k430 --023
le 2 confezioni sotto sono diverse al mio modello bisognerebbe appurare se sono false…
fake vs real akg k430 --024fake vs real akg k430 --025
sotto ancora pelle arricciata fake
fake vs real akg k430 --026
sotto ancora punto spostato fake
fake vs real akg k430 --027
sotto falso con cucitura padiglioni non regolarefake vs real akg k430 --011
nelle false puo’ capitare che i padiglioni siano imbustati nelle originali no
fake vs real akg k430 --.28

benvenuti

SE VOLETE CONTATTARMI UTILIZZATE LA MAIL VISIBILE SE CLICCATE SUL PULSANTE DONAZIONI

Se vuoi lasciare una donazione Paypal per far crescere il blog clicca sul link sottostante .

donazioni

Feed RSS

http://www.wikio.it

Consigliati